Chi siamo

L'Associazione Nazionale Amministratori Condominiali ed Immobiliari raccoglie coloro che esercitano la professione di amministratori di condomini ed immobili operanti sul territorio nazionale. Sono oltre seimiladuecento gli amministratori professionisti che sono associati all'ANACI, di cui milleottocento in Lombardia e più di centocinquanta nella sola provincia di Varese.

L'Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari, sigla nella quale è racchiuso il patrimonio di storia ed esperienza di trent'anni di associazionismo degli amministratori immobiliari italiani, è stata costituita il 28 gennaio 1995 dalla confluenza in un'unica organizzazione delle due più vecchie associazioni di categoria esistenti in Italia: l'ANAI - Associazione Nazionale Amministratori Immobiliari (fondata nel 1970) e l'AIACI - Associazione Italiana Amministratori di Condomini ed Immobili (fondata nel 1974).


Per la Provinciale di Varese

Sarà il 05 Maggio 1995 presso la Sala Convegni dell’Hotel Acquario di Varese che con un’assemblea congiunta ANAI-AIACI, si eleggerà il nuovo Direttivo Provinciale ANACI Varese con la nomina del primo Presidente Dott. Ernesto Vecchioni, che nei suoi 14 anni di presidenza ha fatto della Provinciale di Varese una della maggiori per numero di iscritti.

Tra i suoi obiettivi vi è quello di promuovere attività di carattere formativo allo scopo di ottenere una migliore qualificazione degli associati nell'interesse degli utenti della casa (proprietari o inquilini) ai quali poter fornire prestazioni professionali sempre più specializzate ed in sintonia con la necessità di migliorare le condizioni di vita nella casa ottimizzando servizi e costi.
Ciò anche nello spirito delle direttive CEE 92/51 del 18 Giugno 1992.

ANACI è presente su tutto il territorio nazionale con sedi provinciali e regionali.

Per informazioni dettagliate, scarica il pdf: Un Amministratore ANACI... il miglior investimento dopo la tua casa!


Per associarsi all'ANACI occorre: essere in possesso del diploma di scuola media di secondo grado o laurea, possedere una partita Iva e superare un impegnativo esame, scritto e orale, davanti ad una commissione formata anche da docenti e professionisti esterni all'associazione. Per questo la frequenza ai corsi serve solo quale propedeutico di preparazione all'esame e non da diritto di iscrizione all'Associazione.

L'amministratore associato all'ANACI è oggi in grado di accrescere ed aggiornare la sua preparazione sia attraverso convegni, seminari di studio ed attività didattica, che le varie sedi organizzano su tutto il territorio nazionale, che mediante l'accesso telematico alla banca dati dell'associazione per trovare e chiedere risposte in tempo reale alle varie esigenze che un attività professionale in continuo sviluppo richiede continuamente.

A questo proposito ANACI Varese come tutte le altre provinciali Lombarde, svolge attività di formazione per i propri iscritti e organizza corsi di avviamento e qualificazione, rivolti a quanti, in maggioranza giovani, vogliono conoscere più da vicino l'attività dell'amministratore immobiliare.


 

Gli scopi dell'ANACI, così come indicati nello STATUTO, sono:

  • riunire ed organizzare tutti coloro che esercitano a carattere continuativo e professionale l'attività di amministratore di beni immobili;
  • perseguire il riconoscimento giuridico della professione e conseguentemente certificare la professione dei propri iscritti secondo le leggi nazionale e regionali vigenti;
  • favorire e coordinare tutte le iniziative inerenti la professione nei campi culturale, previdenziale, assistenziale e assicurativo, conformemente ai principi delle direttive UE;
  • istituire corsi per l'avviamento alla professione;
  • favorire e coordinare le iniziative finalizzate al continuo aggiornamento professionale;
  • promuovere all'esterno l'immagine degli amministratori condominiali e immobiliari.

 

Tutto ciò nell'ottica di un miglioramento costante del servizio reso al cliente: ANACI assicura i propri associati con una polizza di assicurazione per la responsabilità civile ed è stata artefice della norma UNI 10801, la certificazione di qualità che oggi l'amministratore immobiliare italiano può ottenere.

L'ANACI aspira ad ottenere dalle Istituzioni un riconoscimento professionale per l'amministratore immobiliare italiano, alla pari delle altre nazioni europee, ed anche per questo fa parte della CEAB, la Confederazione Europea degli Amministratori di Beni con sede a Bruxelles, assieme a Belgio, Germania, Danimarca, Spagna, Finlandia, Francia, Irlanda, Lussemburgo ed Olanda.

La comunicazione e l'informazione all'interno dell'associazione, tra la sede centrale e quelle periferiche e con gli associati, avviene attraverso la Rete Intranet ANACI, gestita dal Centro Studi Nazionale, al quale compete oltre alla gestione dell'informazione, lo studio e l'analisi dei problemi giuridici, fiscali e tecnici, il collegamento con i Centri Studi Locali, la regolamentazione e la didattica dei corsi propedeutici, di formazione e di aggiornamento.
La comunicazione all'esterno dell'associazione è invece garantita dalla rivista nazionale AMMINISTRARE IMMOBILI che, oltre a costituire un riferimento per gli associati, è anche portavoce dell'opinione degli esperti dell'associazione nelle materie giuridiche, fiscali e tecniche.

Il sito ANACI Lombardia mette costantemente in risalto le attività associative a livello Regionale di interesse per la categoria e per gli utenti della casa.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso clicca qui.
Per i dettagli della Privacy policy clicca qui.